Istruzioni per l'installazione

I. Preparazione del supporto USB
II. Installazione dei Dati
III. Cancellazione e Aggiornamento dei Dati

 

I. Preparazione del supporto USB

Per scaricare l’elenco degli autovelox aggiornati collegatevi con le vostre credenziali al sito Autovelox.it.

  1. Se in precedenza avete configurato il vostro account con la vostra autovettura troverete un collegamento che vi porterà, dopo aver accettato le condizioni d’utilizzo, direttamente sulla pagina dei download (Fig. 1).

    Fig. 1

  2. Nel nostro esempio selezioniamo tutta l’area europea (Fig. 2).

    Fig. 2

  3. Dopo che abbiamo selezionato tutti i paesi che ci possono interessare, passiamo alla Fase 2, dove selezioniamo il tipo di ordine e il tipo di file che vogliamo generare e scaricare.
    Con l’opzione “tutti gli autovelox in un'unica categoria” (Fig. 3) possiamo in seguito caricare tutti gli autovelox in un'unica operazione d’import.

    Fig. 3

  4. In base alle impostazioni del nostro browser un file compresso “zip” viene scaricato in una specifica cartella del nostro sistema.
    Tipicamente si tratta della cartella download del nostro profilo (Fig. 4).

    Fig. 4

  5. Con il click destro del mouse apriamo il menu contestuale del file “volvo.zip”. Una utility comunemente nota come WinRar e preventivamente installata ci offre la possibilità di procedere all’estrazione di tutti i files contenuti nell’archivio. Scegliendo la voce “estrai qui” (Fig. 5) sarà creato un file di nome SCDB_Autovelox.gpx (Fig. 6).
    Da notare che se avessimo usato un’opzione diversa vedi Fig. 3. avremmo tanti piccoli files con estensione “gpx”.

    Fig. 5

  6. Non è necessario usare una chiavetta di grosse dimensioni. Nel nostro esempio usiamo una chiavetta di 16GB di dimensione ampiamente sufficiente.
    Va però detto che dobbiamo imperativamente usare una chiavetta in precedenza formattata in FAT32 (non FAT e non exFAT) perché il Volvo Sensus potrebbe non riconoscere e/o leggere il file che andremmo a installare.

    Riformattare la chiavetta USB prima di ogni utilizzo!
    Assicurati di deselezionare Formattazione veloce.

  7. Inseriamo la chiavetta USB nel nostro PC e facciamo copia e incolla del File “gpx” verso il livello superiore della chiavetta stessa (Fig. 6 e 7).

    Fig. 6

    Fig. 7

 

II. Installazione dei Dati

Per le prove abbiamo a disposizione una Volvo V60 della fine 2012. In base al modello e all'anno di costruzione della vostra Volvo ci potranno essere delle differenze nei vari menu ma la procedura rimane, in linea di massima, valida.

  1. Accendete la vostra vettura in modo che l’Infotainment si attivi (il motore può rimanere spento). Verificate la versione del vostro sistema di Navigazione Sensus con il Pulsante MY CAR > Impostazioni > Informazioni > Versione Mappa e Software (Fig. 8, 9, e 10).

    Fig. 8

    Fig. 9

    Fig. 10

    Se la vostra versione software è inferiore a quella riportata di seguito (Fig. 11) è probabile che dovrete fare un aggiornamento dell’intero sistema Sensus presso una concessionaria certificata. Per l’aggiornamento delle mappe rimandiamo al sito di supporto istituzionale della Volvo.

    Fig. 11

  2. Inseriamo la chiavetta USB nell’apposito slot della nostra Volvo.
    Dopo aver pigiato il bottone NAV della console, andiamo a richiamare il menu del navigatore (Fig. 12).
    La sequenza Impostazioni > Importa/Modifica MyPOI > Importa ci porta direttamente alla scelta della chiavetta USB 1 (Fig. 13, 14 e 15).

    Fig. 12

    Fig. 13

    Fig. 14

    Fig. 15

  3. Dopo selezioniamo il file con i nostri dati (Fig. 16).

    Fig. 16

  4. Procediamo con l’importazione (Fig. 17) confermando con il pulsante OK.

    Fig. 17

  5. Durante l’importazione si apre la seguente schermata sul navigatore (Fig. 18).

    Fig. 18

  6. Al termine appare il seguente messaggio (Fig. 19).

    Fig. 19

  7. Possiamo cambiare il simbolo associato ai nostri POI (Fig. 21) e/o anche il suono emesso quando siamo in prossimità di un POI.
    Il Suono 1 è il classico “Ding-Dong” che va benissimo per attirare l’attenzione.
    Accertiamoci che il POI sia visualizzato sulla mappa con il relativo flag a menu Mostra simbolo su mappa.

    Fig. 21

    Fig. 22

  8. Salviamo (Fig. 23) con l’ultima voce del menu “Modifica MyPOI”.

    Fig. 23

  9. Rimane da attivare nel menu delle opzioni di guida a destinazione la voce Allarme MyPOI (Fig. 24 e 25).

    Fig. 24

    Fig. 25

    Fig. 26

  10. Per fare un controllo veloce (Fig. 27) basterà passare vicino a un autovelox segnato sulla mappa e aspettare che il nostro sistema emetta come allarme il “Ding-Dong” impostato.

    Fig. 27

 

III. Cancellazione e Aggiornamento dei Dati

    Per aggiornare la nostra lista degli autovelox dobbiamo cancellare la vecchia lista ed eseguire l’importazione con i nuovi dati scaricati dal sito Autovelox.it.
    Vedi le figure 28-31.

    Fig. 28

    Fig. 29

    Fig. 30

    Fig. 31